#TripleteDAY- La ciliegina sulla torta: la notte di Madrid

Un momento che tutti i tifosi nerazzurri aspettavano ma che dentro la testa dei giocatori di Mourinho si era già avverato. Ebbene sì, la vittoria della Champions era solo una formalità. Quella notte a Madrid si doveva aspettare solo la scintilla per poi liberare la gioia e iniziare la festa. La si trova nei piedi di Milito, un principe che viene incoronato Re per una notte. Una ciliegina sulla torta anche personale vista la stagione in cui c’era il suo zampino in ogni azione. Il profumo del successo  si pregustava già da tanto, le difficoltà diventavano sempre di più punti di forza, un solo obiettivo prefissato senza alcuna fermata intermedia. Il treno Inter non si poteva fermare sul più bello, infatti con l’ultimo sprint fece qualcosa di meraviglioso: un trionfo totale al Bernabeu, lo scenario era quello giusto per incoronare la storia nerazzurra ma anche del calcio italiano. Una partita subito dominata dove il Bayer Monaco non aveva nessuna scelta, solo spostarsi. Grinta e motivazione: bisognava andare a prendersi ciò che si era stabilito.

 

A CURA DI: FRANCESCO QUATTRONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.