SUPERCOPPA ITALIANA – Apoteosi Inter nel segno di Sanchez e non è un caso

L’Inter si aggiudica il primo trofeo della stagione battendo la Juventus ai supplementari. La Supercoppa Italiana è nerazzurra grazie al guizzo all’ultimo secondo di Alexis Sanchez.

Lo possiamo definire l’uomo della provvidenza: entra e decide la finale. Dal possibile addio all’elemento in più è un attimo. Il merito va in primis all’attaccante cileno che ha accettato la panchina entrando sempre con il piglio giusto quando è stato chiamato in causa e molte volte è risultato anche decisivo, come per esempio stasera. Crescita mentale e tattica, oggi uno come Sanchez è difficile da sostituire: aiuta la squadra durante il non possesso, pressa e resta sempre nel vivo del gioco. Segna e fa segnare.

Un jolly perfetto e Inzaghi lo sa benissimo, infatti l’altro merito va dato al tecnico nerazzurro che lo ha costantemente motivato e fatto sentire un titolare. Insomma, una fiducia a 360 gradi che stasera ha ripagato in pieno.

L’Inter trionfa e si gode il Niño Maravilla.

A CURA DI FRANCESCO QUATTRONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.