SERIE A- 32^ giornata: i migliori delle sfide della domenica

La trentaduesima giornata di Serie A nelle sfide della domenica ha offerto gol, spettacolo ma anche input decisivi soprattutto in zona salvezza. Il Genoa pesca tre punti preziosi, mentre il Lecce spreca tanto e trova solo un pari. La Fiorentina pareggia sul filo del rasoio, la Sampdoria, invece, vince nei minuti finali. A proposito di questo un pazzo Parma recupera due gol nel recupero. Infine, pareggio ricco di gol tra Napoli e Milan.

Il Genoa risponde presente con il suo uomo salvezza: Goran Pandev. Determinante, motivatore e gran senso di responsabilità. Tutto questo accompagnato da una gran tecnica e qualità, il nono gol stagionale è una meraviglia.

Il Cagliari deve ringraziare Alessio Cragno. Infatti, il portiere rossoblu fornisce una super prestazione con interventi da urlo e chiude così la porta al Lecce. Reattivo, attento e con un ottimo senso di posizione.

Cutrone salva la Fiorentina: grinta, cuore e freddezza da vero bomber. Dell’errore passa ad essere decisivo. Non è mai semplice capovolgere queste situazioni serve carattere e pazienza.

Bonazzoli spinge la Sampdoria alla salvezza con un colpo da campione. Entra a sorpresa e diventa determinante per una vittoria che ha il sapore di salvezza. Non pensa a nulla, si mette in gioco con la cattiveria giusta e viene ripagato con un eurogol: niente male.

Inglese ritorna al gol dopo 286 giorni e il Parma conquista un punto. Sembrava una giornata storta invece la scossa è arrivata con il suo ingresso: voglia matta di tornare e far gioire il popolo gialloblu. Giocatore completo e quando arriva la palla in area di rigore sono guai per i difensori, infatti, Inglese non perdona.

Il Napoli continua il suo percorso e soprattutto trova un pilastro della difesa e non solo: Kalidou Koulibaly.  In campo domina, una partita da vero Koulibaly. Impossibile da superare in difesa, coraggioso e prezioso quando si avventura palla al piede nella metà campo avversaria.

 

A CURA DI: FRANCESCO QUATTRONE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.