SERIE A- 27^giornata: i migliori delle sfide del martedì

Nella ventisettesima giornata di Serie A continua a prevalere il segno 2. Infatti, sono ben cinque le vittorie esterne tra ieri e oggi. Il Cagliari riesce nel rush finale a superare la Spal e torna a sorridere, dopo quattro ko di fila, grazie a Giovanni Simeone: ottavo centro stagionale, secondo consecutivo, per l’attaccante argentino che questa volta regala la gioia dei tre punti. Una vittoria dal sapore di ripresa per il Cagliari, a confermare l’abilità di Simeone: essere decisivo nei momenti importanti.

In contemporanea alla sfida del “Mazza”, in campo la detentrice della Coppa Italia, il Napoli di Rino Gattuso che nonostante le poche forze riesce a trovare lo stesso la via della vittoria. Da premiare l’atteggiamento, dopo giorni opachi e di discussione, di Hirving Lozano. Il messicano accetta il rimprovero in silenzio e poi quando viene chiamato in causa scarica la sua rabbia offrendo un ingresso in campo da applausi: la ciliegina è la rete che chiude la gara 0-2 e piega il Verona.

Chiudono il martedì il Parma, in versione poker al “Marassi” contro il Genoa e il Torino, di misura sull’ Udinese. I ducali piazzano la carta Andreas Cornelius che si abbatte e travolge il Grifone: tripletta. Il centravanti danese, così, conferma la sua crescita e si dimostra trascinatore, doppia cifra raggiunta con l’intento di non fermarsi. Il 27enne potrebbe diventare l’uomo del sogno Europa del Parma.

Il Toro rivede la luce con Andrea Belotti: sacrificio, senso di responsabilità e vero spirito da leader. L’attaccante bergamasco è l’esempio di come rialzarsi dopo una caduta, ora i granata possono contare sui gol del capitano per uscire dal tunnel.

A CURA DI: FRANCESCO QUATTRONE

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.