Karim Benzema, l’essere letale è nel DNA: ancora una volta decisivo

Non ci sono più aggettivi, parole per definire Karim Benzema. Stratosferico anche quando non si vede tanto (ed è rarissimo) come stasera ci mette ugualmente la firma. Ma non una qualsiasi, bensì quella decisiva. Ecco, semplicemente sintetizzato cosa significa essere un campione.

Quindicesimo centro in Champions League, sempre più letale e trascinatore del Real Madrid. Benzema non vuole più fermarsi anche perché c’è un record personale da raggiungere. Questo record lo detiene un certo CR7, grazie ai suoi 17 gol in un’ unica edizione di Champions.

La voglia di Benzema e quel mix creato dalla sua squadra hanno portato al massimo delle potenzialità l’attaccante francese e il Real ringrazia.

A CURA di FRANCESCO QUATTRONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.