Il calcio ritorna nelle nostre routine: una minestra riscaldata in cui serve un tocco di qualità

Dopo un lungo stop il calcio rientra nelle nostre case per dare un momento di svago e passione durante le domeniche e non solo. Infatti, sarà un palinsesto lungo, ricco di gare una dietro l’altra. Si ritorna a respirare quel profumo di rivalsa, di gioie, di delusioni cullate dall’ansia pre partita. Ma la domanda che ci viene spontanea è: che calcio ritroveremo? Qui bisogna aspettare il fischio iniziale, però dopo aver visto la Bundesliga, possiamo affermare che sarà un calcio diverso, dove la tecnica e la condizione fisica potrebbero svolgere il ruolo di arma a doppio taglio. Non sarà il campionato con quel ritmo che ci siamo lasciati sulle spalle, ovviamente, ma un mini torneo da vivere tutto d’ un fiato. La velocità, la confidenza e l’impatto saranno fondamentale alla lunga per tagliare il traguardo. Il calcio non si può dimenticare, uno sport che unisce e condivide insieme emozioni uniche, è solo rimasto lì in frigo, come una minestra che dovrà essere riscaldata, oppure riproposta: sarà ancora buona? Se c’è quell’attenzione nei dettagli e nell’inserire magari qualche ingrediente segreto la si può rivitalizzare rendendola un piatto da leccarsi i baffi. Così il calcio: dobbiamo entrare in questa nuova ottica e l’intento è di sedersi a tavola e guardare e gustarsi i sapori come la prima volta.

 

A CURA DI: FRANCESCO QUATTRONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.