CHAMPIONS LEAGUE- Inter, rammarico e poca fantasia. Atalanta, gran reazione

 

Il martedì sera di Champions League per le italiane va nel segno dell’X. Uno amaro ricco di rammarico e spreco per l’Inter di Antonio Conte. Lukaku e compagni dominano la partita, soprattutto nel primo round, colpiscono due legni e poi nel secondo si divora il vantaggio. Una squadra compatta che crea tanto ma non finalizza. Ci si aggiunge anche la fortuna che volta le spalle, però bisogna sottolineare un dettaglio: quando di fronte c’è una squadra ben chiusa, come in questo caso lo Shakhtar, non si riesce a far scattare la scintilla. Forse questo è il problema su cui bisogna lavorare.

Mentre l’altro pareggio, quello dell’Atalanta, ha un altro sapore molto più dolce. Gasp riesce a rimontare ben due volte un’ Ajax ben strutturato è molto attivo in zona rossa. Il protagonista assoluto sicuramente Duvan Zapata con una doppietta. Oltre ai gol è riuscito a prendersi le responsabilità e la squadra sulle spalle trascinando al pareggio. La Dea deve abituarsi ad usare quell’atteggiamento mostrato per riprendere la gara fin dall’inizio. Invece, gli serve prima lo schiaffo e poi esce fuori la vera Atalanta.

A CURA DI: FRANCESCO QUATTRONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.